Villa Eymard – Masseria abbandonata

Caldo, caldo, un caldo che ti fa mancare l’aria. Praticare l’esplorazione urbana d’estate in Sicilia è proibitivo, il sole fiacca qualunque aspirazione di ricerca. La speranza di trovare qualche angolino ombreggiato ci fa percorrere più strada di quanto se ne dovrebbe fare per raggiungere questa masseria abbandonata nelle campagne isolane.

Grande, cinta da muretti a secco e dal terreno coltivato a grano, completa di una piccola cappella privata ormai quasi del tutto distrutta e sorretta da un’approssimativa impalcatura in legno. Troviamo la masseria abbandonata con le porte spalancate, l’interno vandalizzato che ancora conserva i pavimenti, l’elemento più ricercato tra i ladri.

Molte stanze invase da piccioni e rondini che ci tengono compagnia durante l’esplorazione, pochi complementi d’arredo ma quelli che troviamo risultano interessanti e di un certo pregio. La masseria abbandonata ci ricorda quale fossero, in tempi passati, la grandezza e le origini delle nostre radici e, allo stesso modo, la sua condizione attuale sottolinea la volontà di dimenticarle.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.